NUOVE TENDENZE IN TAVOLA

//NUOVE TENDENZE IN TAVOLA

NUOVE TENDENZE IN TAVOLA

La ristorazione sta sempre più prendendo piede e sta creando dei veri e propri trend gastronomici, è incredibile venire a scoprire come negli Stati Uniti la National Restaurant Association stili una classifica ragionata da oltre dieci anni, quindi indovinare le prossime tendenze in fatto di food non è più un gioco, ma diventa a tutti gli effetti una nuova professione. Tra le tendenze dell’anno che viene si tengono sott’occhio i tagli della carne, l’utilizzo di semi in tavola e dei cereali alternativi, i dolci non dolci e i salumi di mari.

Così come per il cibo quindi, si vanno a cercare anche le nuove tendenze per le linee da tavola. L’azienda Royale, leader mondiale nella produzione di articoli in porcellana per la tavola e il buffet rigorosamente made in Italy, è bravissima ad anticipare e tradurre in oggetti di pregio le nuove tendenze. L’obiettivo principale è trasmettere al cliente l’unicità dei prodotti e rendere unico ed emozionante il tempo trascorso a tavola.

Le collezioni Bonna puntano sull’innovazione, assecondando le tendenze più attuali. Le materie prime utilizzate generano uno smalto particolare, e donano al prodotto finito una lucentezza unica. Al di là dell’estetica ricercata e accattivante, infatti, i prodotti Bonna sono ideati per assicurare una resistenza superiore alla norma, con caratteristiche di impilabilità, durevolezza, resistenza ai graffi, alle abrasioni, agli shock termici e a ripetuti cicli di lavaggio, anche in lavastoviglie. Molti degli articoli in assortimento sono garantiti a vita contro le sbeccature, grazie anche al bordo rinforzato, e sono progettati per durare nel tempo ed essere usati per anni e anni. Inoltre, sono adatti all’utilizzo in forno e nel microonde. Questa azienda si presta ad assecondare la creatività culinaria dello Chef e offre una meravigliosa cornice alla vostra portata. Ma andiamo a vedere ora quali sono le nuove tendenze 2017/2018 per quanto riguarda il food secondo FINEDINING LOVERS:

DUDE FOOD 2.0

Ovvero tutti quei piatti da “duri”/“uomini veri” adesso cedono il passo alle alternative salutiste: burger sì, ma di barbabietola, quinoa o legumi. Insomma, viva il vegetale anche in materia di comfort food.

CARBOIDRATI IL RITORNO

Per anni scomparsi, o mangiati di nascosto a casa, tornano i carboidrati fra i trend.  Almeno all’estero, visto che in Italia la pasta non se l’è mai negata davvero nessuno. Chiaro che anche qui ci sono cambiamenti alla base: il pane e la pasta sono più sani, ma soprattutto più naturali, con un’attenzione a grani e lievitazione.

TUTTI PIÙ SOBRI…

La tendenza più spiccata in fatto di drink? Non usare gli alcolici. Bere bene per i mixologist adesso può voler dire servire cocktail dai sapori complessi senza utilizzare per forza distillati.

…MA SE SI BEVE OCCHIO ALL’ARTIGIANALE

E non stiamo parlando della birra, bensì dei liquori. Come nel caso della birra, infatti, i consumatori iniziano a pretendere e cercare prodotti più particolari in fatto di gin, vodka etc.
Alcolici sempre più unici, piccoli produttori, e un’esperienza del bere più consapevole.

A TUTTO COLORE 

Bevande blu, verdi, rosa… la tendenza dei superlattes colorati, come quello vegano che viene dall’Australia, non sembra destinato a finire. Tutti ingredienti naturali: alghe, spirulina, curcuma, cavolo. Ma non solo le bevande – si vedano ad esempio i bun degli hamburger verdi e la cheescake viola. Insomma il rainbow food – tutto a base di ingredienti naturali – ci accompagnerà su Instagram per almeno un altro paio di anni.

2017-06-05T14:57:35+00:00
Questo sito web utilizza i cookies. Se navighi il sito accetti l'utilizzo dei cookies. Per approfondire e modificare i dettagli della privacy clicca qui maggiori informazioni.
×